Vantaggi della carta da parati. Ecco qualche buon motivo per sceglierla.

Bushcrafter
Michela Renga

Contattami per una consulenza gratuita cliccando qui.

Fino a qualche anno fa, la tappezzeria era stata messa nel dimenticatoio. Infatti, le nuove pitture avevano soppiantato di gran lunga le carte da parati. Oggi, al contrario, sempre più persone scelgono di applicare all’interno dei loro spazi, la carta da parati. Questo perché, grazie alle nuove tecnologie, le carte sono diventate dei veri e proprio complementi d’arredo. Negli ultimi anni, sempre più Home Design vestono le case con la carta da parati. 

Infatti, essa rappresenta una valida alternativa alla classica pittura e, soprattutto, una soluzione particolarmente creativa ed elegante. Infatti, arreda senza mia stancare e valorizza gli ambienti rendendoli più caldi e accoglienti. La casa acquista stile e raffinatezza proprio perché la carta diviene un complemento d’arredo unico, una vera opera d’arte sulla parete. 

Non solo proprietari di abitazioni private ma anche quelli di locali pubblici come hotel, ristoranti e uffici scelgono di arredare i propri spazi con la tappezzeria. Questo perché in commercio ne esistono davvero di tante tipologie in grado di soddisfare appieno i desideri di chi vuole dare stile ai propri spazi. 

Ed inoltre, grazie all’ottima fattura delle nuove carte da parati, le pareti saranno perfette per lungo tempo. Infatti, i materiali di ultima generazione consentono di mantenere la tappezzeria sempre pulita, come appena acquistata. 

Quindi, scegliere una carta da parati di qualità è davvero un’ottima soluzione per dare nuova vita agli ambienti attraverso il colore e la creatività.

Tinteggiatura o carta da parati? Una domanda che può cogliere impreparati nella scelta di arredo di un ambiente domestico. Fantasiosa, esuberante e magnetica, la carta da parati rivendica un naturale protagonismo ovunque venga collocata. Se l’opzione vi tenta ma non l’avete mai sperimentata, o se ancora temete che il suo effetto decorativo possa venirvi a noia troppo in fretta, provate con un inserimento studiato e graduale, che privilegi piccoli inserti o motivi tono su tono.

Perché scegliere la carta da parati

I vantaggi della carta da parati rendono questa tecnica una interessantissima alternativa, al di là dell’aspetto estetico. Avremo innanzitutto una vasta scelta nella composizione scenica, potendo scegliere tra moltissimi soggetti ed effetti a disposizione. Per soluzioni d’arredo uniche e personalizzate.

Potremo ovviamente applicarla anche solo a determinate stanze della casa, o addirittura solo ad alcune pareti. La carta da parati ha una durata più lunga rispetto alla tradizionale tinteggiatura, il che la rende particolarmente vantaggiosa.

Vi sono anche altri aspetti tecnici per cui la carta da parati risulta più pratica, come la sua lavabilità. Quindi, per danni di piccola entità, si potrà rimediare in maniera assolutamente economica e non incidente. Inoltre, la sua azione coprente permette di rendere invisibile qualche difetto delle pareti, offrendo quindi una soluzione per molti inestetismi. 

Più che una carta da parati, scegli una texture

Avete presente le carte da parati a tinta unita in tessuto non tessuto che restituiscono la trama spessa di una carta fatta a mano? Da lontano, l’effetto è un po’ quello di una vernice particolarmente coprente e pastosa.

A differenza della pittura, però, la dimensione tattile della carta dona più calore e rafforza l’effetto cocoon della stanza. Mentre la tinta unita è un’opzione ragionevole che possiamo tentare se abbiamo paura di una fantasia troppo aggressiva.

Regola fondamentale in fase di scelta della carta da parati è quella di rispettare sempre il design degli ambienti. Infatti, oltre a scegliere le varie tipologie di carta e disegni, è opportuno concentrarsi anche sullo stile. Come un abito, anche la tappezzeria segue i vari stili. 

In commercio ne esistono di molti tipi. Gli stili delle carte da parati più utilizzate sono: 

  • carta da parati classiche sono quelle con richiami al barocco tramite dei disegni damascati. Oppure quelle monocromatiche senza alcun disegno. Ideali per uno spazio classico e con mobili di pregio; 
  • carta da parati dallo stile moderno ricca di colore e disegni. Sono le più apprezzate in quanto trovano ampia applicazione in qualsiasi ambiente; 
  • carta da parati shabby chic prevalentemente con sfondo bianco e piccoli fiorellini colorati. Come le vecchie tappezzerie, ricordano le case di campagna inglesi; 
  • carta da parati natura dove tutta la bellezza della flora e della fauna prende vita. La parete acquista vivacità grazie al meraviglioso verde; 
  • carte da parati vintage per chi ama lo stile retro’ e viaggiare nel tempo con illustrazioni tipiche degli anni 20 e 30 del novecento. 

Quindi, in base allo stile che volete dare ai vostri spazi, potete scegliere la carta da parati che vi piace di più. Può sembrare una decisione difficile, ma in realtà basta riflettere su pochi e semplici aspetti.

La carta da parati può essere di diversi materiali. Infatti, le tappezzerie più conosciute sono: 

  • in vinile, la più comune proprio perché è più semplice da applicare e da rimuovere. Inoltre, rappresenta la scelta migliore per le aree in cui vi è presente forte umidità come cucina e bagno; 
  • in carta, carta molto delicata proprio perché è maggiormente soggetta a graffi e strappi. Infatti, in caso di macchie non è possibile lavarla con l’acqua ma solo con panno asciutto; 
  • in tessuto, è considerata di prima qualità anche se è molto difficile da applicare proprio perché più facilmente possono formarsi delle bolle d’aria. Quindi, bisogna fare molta attenzione ad appianare bene la carta; 
  • in TNT cioè tessuto non tessuto. E’ una tipologia di carta da parati realizzata con tessuto e materiale vinilico. E’ tra i più apprezzati perché è lavabile, molto semplice da applicare e duraturo nel tempo. Le più utilizzate sono quelle in velluto; 
  • in 3D, per le carte di design, sono realizzate materiale sintetico da cui emergono le figure in tre dimensioni. Sono pitturabili e vengono prodotti con materiali ecologici e di riciclo; 
  • in tessuto d’erba, per una casa eco-sostenibile. Infatti vengono realizzate con canapa, canna, iuta. Sono molto semplici da applicare, ma essendo molto delicate, non possono essere lavate con acqua.

Vi lascio delle foto dove potete ritrovarvi con il vostro gusto ,sono tante le tipologie e le fantasie!

Spero di avervi detto in modo sintetico quello che vi potrebbe essere utile per un approccio di scelta per il vostro parato .

A presto e se avete qualche argomento che vi interessa non vi resta che suggerirmelo!

Michela

Bushcrafter

Michela Renga

Mi chiamo Michela Renga e sono una Consulente di Interior Design. Con questo blog voglio aiutarti ad arredare la tua casa. Se hai bisogno di me e della mia consulenza, contattami oggi stesso.

Vuoi una consulenza per arredare la tua casa?

Potrebbero interessarti questi articoli:

Come scegliere un Divano

Come scegliere un Divano

Negli anni 80 e 90 le case venivano progettate per rimanere immutate nel tempo, adesso invece c’è la tendenza di...

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *